Ecco la bellissima recensione del direttore di Yoga Journal Italia, Guido Gabrielli