Manifesto dell’Eleganza Spirituale

Manifesto dell’Eleganza Spirituale

L’eleganza spirituale è un agire saggio e sacro, un andare verso l’altro, un gesto di naturale connessione, di dialogo, di testimonianza. 

L’eleganza spirituale è ciò che ci definisce per come siamo e per come ci relazioniamo col mondo.

Dunque, in ultima istanza, è ciò che fa la differenza tra ciò che scegliamo di essere e quanto ci lasciamo vivere.

Proviamo perciò a immaginare i punti principali di percorso che ci indicano la strada per realizzare questa nuova comunità, ne costituiscano la base e il metodo di pratica:

I 10 punti del manifesto

  1. Creatività non convenzionale

Prima di tutto occorre un atteggiamento creativo, eterodosso, problematico, non convenzionale. 

  • Radici e identità

I valori, le radici, le identità, le appartenenze non sono confini rigidi ma terreno fertile di scambio per generare amicizia sincera e relazioni affettive. 

  • Linguaggio che unisce

Serve un linguaggio-ponte che unisce, include, non genera allarmismo e ferite ma occasioni di dialogo, comprensione e cura. 

  • Più cultura

Solo il colpo d’ali di chi può immaginare un’idea diversa di umanità può farci riscoprire il senso dello stare insieme e generare una cultura di prossimità.

  • Niente mito del buon selvaggio

La nostalgia per un passato di purezza romantica e incontaminata  significa attaccarsi al mito del buon selvaggio non attuabile.

  • Uomo e natura

uomo e natura sono uniti in un processo evolutivo comune che parte dalle comunità invece che dalla salvezza della natura in quanto tale. 

  • Lavorare in rete

Ogni esperienza moltiplica la propria efficacia se inserita in una rete. Voler cambiare il mondo da soli è un sogno eroico tanto affascinante quanto irrealistico. Nessuno si salva da solo.

  • Una nuova salvezza

Non serve liberarci dall’esperienza del vivere. Piuttosto ci si salva, ci si libera da ciò che ci impedisce di vivere, di essere compiutamente umani. Dal velo dell’ignoranza e dell’oscurità che non ci permette di scegliere la luce.

  • Saggezza ecologica

Occorre coltivare una nuova saggezza, una mente ecologica, aperta, capace di testimoniare ogni esperienza senza chiudersi in punti di vista dogmatici

. Eleganza spirituale

Nella comunità dell’eleganza spirituale l’uomo e la mente ecologica creano la relazione che trasforma, guarisce, ricostruisce l’unità.

La via occidentale alla meditazione ne I quaderni del Corriere della Sera

L’ultima settimana di settembre 2020 sarà disponibile in tutte le edicole d’Italia, l’inserto che il Corriere della Sera mi ha chiesto di curare. Chi fosse interessato ad approfondire i vari percorsi che le pratiche e gli esercizi spirituali hanno intrapreso nel passato e quali possono essere gli scenari del futuro, …

#failacosagiusta – In libreria dal 20 settembre 2018

  FAI LA COSA GIUSTA 6 consigli buddhisti per orientarsi nel mondo di oggi   Prefazione Carolina Traverso Introduzione Niccolò Branca Illustrazioni di Eloisa Scichilone   Collana “Yoga Journal”   156 pagine Prezzo di copertina: euro 13,90   Morellini Editore (info@morellinieditore.it)         in libreria da settembre 2018 …