#fluire #zattere #attaccamento #praticadelgiorno#felicecomeunbuddha 
Gotama, il Buddha, paragona spesso il proprio insegnamento ad una zattera che consente, a chi lo segue, di attraversare il fiume della vita e giungere sulla riva della consapevolezza, di un’esistenza piena ed autentica. Ma una volta giunti sulla sponda, la zattera non serve più. Continuare il cammino portandosela sulle spalle sarebbe sciocco, oltre che inutile. Perché una zattera non è fatta per la terra ferma ma per navigare nel fluire dell’acqua di un fiume. Non attacchiamoci quindi a ciò che riteniamo giusto, adeguato per noi.

Ma impariamo a fluire seguendo la corrente.